Trasparenza amministrativa ed integrità

La trasparenza amministrativa costituisce lo strumento più efficace per avvicinare le istituzioni ai cittadini, consentire il controllo sociale sull’operato delle pubbliche amministrazioni e prevenire e contrastare i fenomeni di illegalità e di corruzione. 

Il principio di trasparenza si concretizza nel concetto di “accessibilità totale” ai dati e alle informazioni. La pubblicità dei dati e delle informazioni è il principale strumento per consentire ai cittadini di esercitare il diritto di controllo sull’andamento e sulla gestione delle funzioni pubbliche.
Strettamente connesso alla trasparenza è il concetto di integrità, considerato che l’integrità rimanda a principi e norme di comportamento etico su cui deve essere fondata l’attività di ogni amministrazione pubblica e può essere assicurata soltanto in un contesto amministrativo trasparente, mentre l’opacità è spesso il terreno fertile per i comportamenti illegali.

È con questo spirito che la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha adottato il Dpcm 20 dicembre 2013 attuativo dell’art.49 c.2 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n.33 recante il “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”.
La nuova sezione “Amministrazione Trasparente” è stata realizzata seguendo le prescrizioni del Dpcm e le indicazioni fornite dalla circolare esplicativa emanata dal Segretario generale il 24 dicembre scorso. Nella circolare - indirizzata a tutte le strutture - sono indicate le modalità da seguire per la pubblicazione dei dati. Allegata alla circolare la mappatura degli obblighi di pubblicazione di competenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’ambito di applicazione delle disposizioni riguarda tutte le strutture generali della Presidenza del Consiglio dei Ministri e gli organismi collegiali ad esse collegati, gli Uffici di diretta collaborazione delle Autorità politiche, le Strutture di missione, la Scuola Nazionale dell’Amministrazione. Al loro interno, i dirigenti saranno direttamente responsabili dei singoli obblighi di pubblicità previsti dal decreto legislativo e dal Dpcm.

Numerosissimi gli obblighi di trasparenza derivanti dall’adozione del Dpcm, tra gli altri, ricordiamo: gli atti di concessione delle sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari; i pareri resi dal Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi, esclusi quelli finalizzati alla formazione e all’adozione di atti normativi e amministrativi generali, mentre quelli sull’interpretazione o sull’applicazione di norme giuridiche, saranno pubblicati a cura delle amministrazioni destinatarie del parere; gli importi di viaggio di servizio e di missioni delle autorità politiche, ferme restando le modalità di pubblicazione già adottate per i voli di Stato; i dati relativi alle attività connesse al cerimoniale di Stato e al conferimento di onorificenze (pubblicati a cadenza mensile); i dati relativi ai trasferimenti a favore delle Regioni, dei Commissari delegati e dei soggetti attuatori, per far fronte a eventi emergenziali gestiti dalla Protezione civile; i dati relativi agli incarichi di vertice (sia personale di ruolo che di prestito o estranei all’amministrazione, compresi i soggetti di vertice degli Uffici di diretta collaborazione); i dati e le informazioni sulle procedure d’appalto e sui contratti relativi agli acquisti di beni e di servizi.

Nell'ambito del Segretariato generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri opera l'UCI - Ufficio controllo interno, trasparenza e integrità che, ai sensi del decreto del Segretario generale del 29 agosto 2012, ha il compito di promuovere la cultura della trasparenza e dell’integrità, di svolgere le attività di controllo di gestione, di pianificazione strategica e di valutazione delle performance e il monitoraggio e controllo sul corretto adempimento degli obblighi di trasparenza da parte dei dirigenti responsabili.

Più trasparenza verso i cittadini con l’accesso civico

Viene data immediata applicazione all’istituto dell’accesso civico, attraverso il quale si apre un canale diretto di comunicazione tra i cittadini e l’amministrazione. Un nuovo strumento per dare risposte tempestive alle attese della collettività e per meglio interpretare lo spirito della norma. Il link all’accesso civico è presente sulla homepage del sito.

Trasparenza e privacy

I dati personali pubblicati in questa sezione sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e d. lgs. 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Murgia Sviluppo Scarl - Via Santa Croce, 16 CAP 70022  Altamura, Bari 
Sede operativa: Via 2 Giugno, 12 70022 Altamura (BA)
P. iva e CF: 05225770725 - Tel: 0803106256
Capitale sociale: € 14.912,37 i.v.- Num. REA: 406777

Questo sito utilizza alcuni cookie di profilazione di terze parti per garantirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Per maggiori informazioni riguardo i cookies e come cancellarli leggi la nostra cookie policy.

  Cliccando su ok accetti i cookie su questo sito
EU Cookie Directive Module Information